Gli Incontri Europei di Torino: LA CITTÀ DI MEDIAZIONE COME FATTORE DI CONVIVENZA PACE - Mosaico Azioni per i Rifugiati
2389
post-template-default,single,single-post,postid-2389,single-format-standard,bridge-core-3.1.8,cookies-not-set,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,footer_responsive_adv,transparent_content,qode-theme-ver-30.5,qode-theme-bridge,qode-wpml-enabled,wpb-js-composer js-comp-ver-7.6,vc_responsive

Gli Incontri Europei di Torino: LA CITTÀ DI MEDIAZIONE COME FATTORE DI CONVIVENZA PACE

Gli Incontri Europei di Torino: LA CITTÀ DI MEDIAZIONE COME FATTORE DI CONVIVENZA PACE

Il 16 e 17 maggio, in occasione della giornata mondiale del “Vivere insieme in pace“, Mosaico-Azioni per i Rifugiati ospita l’incontro europeo “La Città mediazione come fattore del vivere insieme in pace“, come partner della rete europea CreE.A (Associazione Europea della Mediazione Sociale).
L’evento, sostenuto da UNHCR (Agenzia ONU per i Rifugiati),  è patrocinato dalla Città di Torino, rappresentata dall’Assessore alle Politiche Sociali, Diritti e Pari Opportunità Jacopo Rosatelli che prenderà parte all’apertura dei lavori.
Il programma prevede, per la giornata del 16, un susseguirsi di incontri e tavole rotonde presso la Sala Bobbio dell’ex Curia Maxima (in via Corte d’Appello 16), mentre per la giornata del 17 è previsto un momento di confronto interno conclusivo presso la Sala della Casa Valdese di Corso Vittorio Emanuele II 23.
È possibile assistere e partecipare gratuitamente agli incontri di martedì 16, iscrivendosi direttamente QUI